Questo script serve a gestire i cookies
» Home Page » RIAPRE LA CASA NATALE DI ARTURO TOSCANINI - 16 GENNAIO 2007
comunicati « back
RIAPRE LA CASA NATALE DI ARTURO TOSCANINI - 16 GENNAIO 2007

il 25 marzo del 1867 nasceva a parma arturo toscanini. quello che sarebbe passato alla storia come il più grande direttore d’orchestra di tutti i tempi - di cui si celebrerà nel 2007 il cinquantesimo anniversario della morte avvenuta a riverdale (new york) il 16 gennaio 1957  -  venne alla luce in un’umile dimora dell’allora borgo san giacomo (oggi borgo tanzi), una breve stradina situata nell’oltretorrente di parma, un  quartiere popolare e amante della musica (soprattutto operistica), abitato da gente fiera, politicamente irrequieta, patriottica se non nazionalista, spesso povera e d’estrazione operaia. a questa parma - al suo carattere forte e anche un po’ ribelle che così profondamente influì sulla formazione del suo carattere - toscanini rimase per sempre legato.
la casa natale di arturo toscanini, acquistata dai suoi discendenti e donata al comune di parma nel 1967 affinché ne facesse un museo aperto al pubblico, verrà riaperta il 16 gennaio 2007 in occasione del cinquantenario della morte del maestro: rinnovato l’assetto espositivo, che in ogni caso continua a basarsi sul lascito di documenti e oggetti donati dalla famiglia toscanini, e rinnovata la struttura, che sarà accessibile a tutte le fasce di pubblico e garantirà la conservazione dei preziosi oggetti in mostra.
per tutelare la conservazione dei documenti e favorire il comfort dei visitatori, sono stati costruiti un ascensore e nuovi impianti di illuminazione, di condizionamento dell’aria e di controllo dell’umidità. per mantenere le caratteristiche della casa natale si sono inoltre recuperati materiali originali, o comunque d’epoca, in modo da preservare la fisionomia storica dell’edificio.
per quanto riguarda il riassetto del museo, è stato studiato un percorso in grado di offrire ai  visitatori la possibilità di conoscere in modo organico la figura del sommo direttore. ad ogni stanza è stato assegnato un tema: “parma e toscanini”, “la sua vita”, “l’immagine del mito”, “i suoi compagni di viaggio”, “toscanini, il disco e gli altri media”. un viaggio costruito anche mediante l’utilizzo degli strumenti che la tecnologia e l’attuale metodologia museale forniscono (ipertesti, montaggi d’immagini, video), allargando così le pareti di queste stanze a un panorama più ampio di quello dato dai soli documenti esposti.
e’ così possibile scoprire quali furono i rapporti tra toscanini e i compositori che predilesse, “in primis” verdi, wagner, puccini. in quest’ottica sono visibili nel museo oggetti e documenti di assoluta rarità come il volume dei copialettere verdiani edito nel 1913 ( primo centenario della nascita di verdi) e l’autografo verdiano che riporta una celebre frase di falstaff dall’opera omonima.  quindi lo spartito della turandot di puccini nella splendida edizione fuori commercio pubblicata in occasione della prima dell’opera e alcuni oggetti personali appartenuti a richard wagner: gli occhiali, una cartella, il boccale d’argento donato a toscanini dalla figlia eva e il ritratto di cosima wagner regalato dalla figlia del grande compositore, daniela thode, che vi autografò una dedica.
il 16 gennaio 2007, per gli appassionati di filatelia, si presenterà un’occasione unica: visitando il museo “casa natale arturo toscanini” si potrà ottenere l’annullo speciale filatelico dedicato al grande maestro.
il museo rispetterà i seguenti orari: dal martedì al sabato, dalle 9.00 alle 18.00, domenica dalle 9.00 alle 13.00, domenica chiuso (chiuso anche il lunedì, il 1 gennaio e il 25 dicembre.), la biglietteria chiude mezz'ora prima dell'orario di chiusura del museo. biglietti: intero: euro 2,00, ridotto: euro 1,00 (cittadini dell'ue sotto i 14 anni e sopra i 65 anni; scolaresche, gruppi non inferiori alle 10 unità, studenti e docenti di conservatorio, accademie e università), gratuito: insegnanti e accompagnatori delle scolaresche; guide turistiche con patentino; accompagnatori turistici; giornalisti con tesserino dell'ordin

     
Copyright 2018 ® comune di parma - All Rights Reserved   e-mail